cerca

Ricerca personalizzata

01 dic 2011

Mamma, Blogger, Architetto: in quale ordine?

http://www.edilizia.com
Ecco una bella domanda a cui non so dare risposta...
In questi ultimi mesi mi son trovata a ricoprire questi tre ruoli, anche se sopra tutte quello di Mamma non ha ceduto il passo agli altri due!
Ultimamente ho messo in discussione, per la prima volta da quando ho aperto partita IVA (circa 10 anni fa), la mia posizione professionale; continuare o no ad "intestardirsi" su una attività che non mi copre nemmeno piú le spese fisse e mi procura tanta angoscia?

Da quando ho aperto il Blog, mi sono successe cose strane.


Prima di tutto l'atto di creare un progetto tutto mio, partito da un vissuto personale, che riguardasse il mondo genitori-bimbi mi ha permesso di non "cadere in depressione" solo perchè il mio lavoro ufficiale (quello di Architetto), non ingranava come avrei voluto.
In secondo luogo perché girovagare nella blogosfera mi ha fatto scoprire un mondo, anzi un universo!, di mamme che si danno da fare, che creano bei progetti, bei Blog, insomma che hanno qualcosa di interessante da condividere. Questo mi ha molto incuriosito e appassionato.
Entrare in contatto con persone (anche  sconosciute) con cui scambiare esperienze e ricevere consigli è davvero stimolante; ti permette anche di far parte di una comunità (seppur virtuale), che ti sostiene e ti incoraggia.
Sempre che l'atteggiamento sia quello giusto!
Ultimo (ma non di importanza) è "venuta alla luce" una bella amicizia che, diciamo cosí, non aveva avuto ancora occasione di manifestarsi per quello che era (Grazie Giulia!)
La mia mamma sta con me, Claudia Porta, ed. Il leone verde

Ma le cose sono davvero davvero cambiate nel momento in cui mi è arrivato un libro, che avevo ordinato su e-bay, dal titolo "profetico": LA MIA MAMMA STA CON ME, di Claudia Porta.

Avevo appena iniziato a leggerlo (e mi piaceva anche un sacco!), quando dopo qualche giorno mi arriva una e-mail con la richiesta di un colloquio di lavoro.
Per farla breve, l'incontro è andato bene e io ho di nuovo un lavoro "fisso"!
Da dicembre inizierò questo nuovo capitolo e chissà dove mi porterà...
E il bello è che tutto si è concretizzato nel momento stesso in cui avevo deciso di "guardare altrove", anche piuttosto seriamente. 
Qualcuno o Qualcosa mi ha preso sul serio e mi ha fermata in tempo

...Almeno almeno devo una bella recensione al libro di Claudia Porta! :-)



12 commenti:

  1. Wow! Congratulazioni! Sono felice che il mio libro ti sia piaciuto.

    RispondiElimina
  2. Speriamo che mi succeda anche a me allora. Traduttrice, mamma, doula, blogger... sono so più cosa voglio/posso/mi conviene fare, e le spese fisse sono molto più di quel che guadagno :-(. Vediamo se il libro di Claudia (ordinato qualche giorno fa quindi dovrebbe arrivare a breve) mi porterà un lavoro piovuto dal cielo (cielo aiutato dalle decine di curriculum mandati in questi ultimi mesi) o se invece "mi toccherà" (con molto piacere) studiarmelo per davvero, per iniziare finalmente a dare un'impronta più professionale al mio blog... (in realtà non so se sono tagliata per questo).
    Ancora una volta, grazie Claudia per aver condiviso il link a questo post, e grazie Stefania per aver condiviso questa bella fetta di vita.

    RispondiElimina
  3. mi é piaciuto e soprattutto...mi ha portato bene!!!Comunque il cammino di Blogger credo sia solo all'inizio...ed é comunque un "valore aggiunto", che vorrei coltivare da qui in avanti.ciao!

    RispondiElimina
  4. Un insegnamento di Claudia leggendo il libro è proprio stato quello di "sostenersi" e incoraggiarsi a vicenda.
    A questo serve la condivisione di esperienze personali, anche attraverso un Blog: a coltivare la SPERANZA e il DESIDERIO di cambiamento!!!
    e perché no, anche un po' di "riscatto" e riconoscimento sociale, porca miseria!!! :-)

    RispondiElimina
  5. Accidenti questo post avrei potuto scriverlo io e considerando che sto ordinando il libro in una giornata particolarmente buia per il mio lavoro spero porti la stessa fortuna che ha portato a te. Anche io sono mamma blogger e lavoratrice. Nel senso che sto cercando di conciliare le tre cose sperando di far prevalere la seconda la blogger. Ho P. IVA e ho l'angoscia di non arrivare a coprire tutte le spese..beh lo ordino subito
    Ciao Elena

    RispondiElimina
  6. io tra un po' sarò pronta (se le cose andranno bene!) a scrivere il "sequel" del libro di Claudia:
    "La mia mamma non sta piú con me"!!!!
    scherzi a parte sto avendo conferma che siamo in tante in questa situazione, ovviamente tutte donne e mamme, e non è facile andare avanti. Però il libro di Claudia ti aiuta a fare chiarezza su tante cose: ti sarà di certo utile!

    RispondiElimina
  7. A proposito di coincidenze... io il libro ce l'ho da qualche settimana... divorato... :))) E conto di rileggerlo con tanto di carta e penna al seguito per segnare i punti da non scordare, ma... la coincidenza è che nel momento in cui ho deciso di pubblicare nel mio blog le mie creazioni disponibili per essere acquistate (e quindi se avrò richieste mi servirà il tempo per lavorarci), il mio bimbo (secondo anno di scuola materna) ha cominciato a frequentare anche al pomeriggio l'asilo... prima usciva all'una (è una storia lunga da raccontare quindi ve la risparmio) e così mi ritrovavo a non aver comunque del tempo "per me", visto che c'è anche il fratellino di quasi due anni a casa con me tutto il giorno.
    Questa cosa mi ha colpita tantissimo...

    ciao
    Chiara

    RispondiElimina
  8. ciao Chiara, grazie della tua testimonianza!
    Mi hai fatto venire in mente una frase del libro(che io ho sottolineato quasi tutto alla prima lettura!) che recita così :
    "Bisogna fare attenzione a quello che si chiede all'Universo. Attenzione a quello che DESIDERATE, perché potreste ottenerlo".
    Ecco, mi sembra che calzi proprio a pennello!

    RispondiElimina
  9. vi segnalo un'altra recensione del libro, la trovate qui:
    http://www.mestieredimamma.it/20/12/2011/letto-visto-ascoltato/la-mia-mamma-sta-con-me-conciliare-famiglia-e-lavoro-grazie-a-internet/

    RispondiElimina
  10. Mi sa che un po' ci siamo passate tutte... hai proprio ragione. Ci sono mille donne in una. Darò un'occhiata al libro, grazie per il consiglio
    Paola

    RispondiElimina
  11. già.il libro è molto bello, indipendentemente da come vadano le cose poi nella vita, ha degli spunti interessanti.
    Tra parentesi "quel" colloquio, per il momento, è stato solo "fuffa".
    E io continuo a fare la mia vita 3 in 1 e a scrivere!

    RispondiElimina
  12. ho riletto tutti i vostri commenti a due anni quasi di distanza, complice il post di Claudia che trovate sul suo Blog (recensione 100% Mamma):
    http://www.lacasanellaprateria.com/2013/10/la-mia-mamma-sta-con-me-il-libro-che-mi-ha-cambiato-la-vita7

    Chissà come è cambiata la vostra vita in questi due anni!
    la mia di certo si. Ho un lavoro che al momento mi da soddisfazione, e spero duri ancora (siamo purtroppo sempre un po' in "bilico"). Non mi sono messa a fare la mamma blogger, ma ho continuato a coltivare il mio trinomio Mamma, Architetto, Blogger, semplicemente cambiando l'ordine dei sostantivi e mi è venuto voglia di scrivere un bel post a riguardo!
    grazie ancora Claudia per gli spunti che ci offri attraverso il tuo Blog!

    RispondiElimina

Vuoi commentare il post? Lascia una traccia!